Scuole: percorsi didattici

Il Museo offre quattro percorsi educativi sulle collezioni del Museo rivolte agli alunni della Scuola Primaria (IV-V classe) e della Scuola Secondaria di Primo e Secondo grado.

E-mail: educazione.map@sma.unipi.it

Telefono Servizi Educativi SMA: (+39) 050 2211372 (dal martedì al giovedì dalle 10:00 alle 13:00)

Costo attività per partecipante: 2,50€

Offerta didattica per le scuole 2018-2019

Percorsi didattici SMA per le scuole 2018-2019 e modalità di prenotazione

Tra le novità di quest’anno, la possibilità di consultare online il programma completo dell’Offerta Didattica 2018-2019, applicando filtri di ricerca per tipologia di scuola e per museo.

 

Naviga sui soli > Percorsi Didattici Museo Anatomia Patologica 2018/2019

Scarica qui la guida > Offerta Didattica del Museo di Anatomia Patologica 2018/2019

 

Offerta didattica per le scuole 2017-2018

Come nasce una mummia

Obiettivi: conoscere i meccanismi attraverso i quali un corpo si conserva nel tempo.

Lo studio delle mummie, naturali e artificiali, costituisce un importante serbatoio di informazioni per la conoscenza del nostro passato. A partire dall’osservazione di reperti conservati in Museo sarà possibile apprendere come le mummie si sono formate o sono state preparate, quali sono le più moderne tecniche impiegate per il loro studio e i metodi conservativi che ci consentono di preservare questi importanti reperti.

La paleopatologia. Conoscere le malattie del passato attraverso le ossa

Obiettivi: conoscere ed osservare nello scheletro le tracce di malattie antiche per ricostruire le condizioni di salute delle popolazioni del passato.

Lo studio dello scheletro consente di individuare alterazioni patologiche, fratture, esiti di combattimenti e di pratiche chirurgiche e impronte lasciate dai muscoli sullo scheletro; questi dati concorrono alla ricostruzione delle attività umane del passato. L’apprendimento è basato sull’osservazione e la manipolazione di reperti ossei patologici conservati in Museo

Dal dentista. Studio della dentizione dell’uomo

Obiettivi: conoscere la dentizione decidua e permanente dell’uomo e apprendere informazioni sulle patologie dentarie. I denti resistono meglio delle altre parti dello scheletro allo scorrere del tempo. Lo studio dei denti fornisce informazioni relative all’età e al sesso, agli stress nutrizionali e alle malattie, alle abitudini alimentari e alle condizioni generali di vita e di salute del passato. L’apprendimento è basato sull’osservazione e la manipolazione di reperti dentari conservati in Museo.

Confrontando si impara: umano o no?

Obiettivi: conoscere la differenza tra ossa umane e animali.

Non sempre è facile riconoscere un osso umano da uno non umano, malgrado i processi evolutivi abbiano causato vistosi cambiamenti adattativi nei mammiferi. L’osservazione macro e microscopica dei reperti consente di risolvere questo quesito, risalendo, dove possibile, anche alle specie di appartenenza. Si effettuerà un’introduzione all’anatomia comparata attraverso i reperti museali.